sabato, 18 Maggio 2024

Inter, Zhang vuole rifinanziare il debito nei confronti di Oaktree

Condividi

spot_imgspot_img

La redazione di CM, ha fornito nuovi aggiornamenti sul futuro dell’Inter. Tra le colonne del quotidiano sportivo online si legge che “il prestito fatto da Oaktree, in scadenza il 24 maggio, dovrà essere sostituito da un rifinanziamento, l’unica via per permettere alla famiglia Zhang di tenere il club”. 

“L’esposizione ha superato 330 milioni di euro, l’obiettivo di Suning, grazie al supporto di Goldman Sachs (società leader che opera a livello mondiale nell’investment banking), è quello di trovare uno o più partner che possano offrire garanzie migliori rispetto a Oaktree. Tutte le strade sembrano portare verso gli Stati Uniti, ovvero a Sixth Street e Ares Management, gruppi finanziari che già hanno fatto maxifinanziamenti a Barcellona e Chelsea”.

E ancora: “Zhang vuole sfruttare al massimo il volano innescato dall’ultima finale di Champions che vale la partecipazione al prossimo Mondiale per club Fifa (la prima edizione della manifestazione rinnovata, in programma nel 2025, darà 100 milioni al vincitore) e, salvo colpi di scena, sulla nuova Champions ancora più ricca voluta dalla Uefa per contrastare le voglie di Super Lega (si parte dalla prossima stagione). A questo va aggiunto il nuovo stadio: il Meazza-bis non va ancora del tutto abbandonato, ma l’Inter a oggi valuta la possibilità concreta di costruirlo nell’area del Comune di Rozzano”.

L’idea è di presentare il progetto entro aprile 2024, per poter ottenere l’autorizzazione entro un anno e mezzo, iniziare a costruire la struttura ed essere pronti per la stagione 2028/2029″.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie