sabato, 13 Aprile 2024

Il Milan sprofonda, ma da Marelli arriva la “pacca sulla spalla”: «Il rigore non andava fischiato»

Condividi

spot_imgspot_img

L’ex arbitro in Serie A e moviolista di ‘DAZN’, Luca Marelli, ha commentato così il calcio di rigore assegnato dall’arbitro Juan Luca Sacchi all’Udinese contro il Milan e realizzato da Roberto Pereyra al 62′, che ha consentito ai friulani di espugnare San Siro.

Rigore che non mi piace e che non andava fischiato – ha detto, netto, Marelli -. Quello che andiamo a vedere è l’intervento di Yacine Adli rischioso, ma il piede di Adli si appoggia davanti al piede destro di Festy Ebosele. Forse tocca la punta, ma contatto troppo lieve”, le parole di Marelli.

“Perché il VAR non è intervenuto? Essendoci stato un minimo contatto, valutato in campo dall’arbitro, si è ritenuto di non intervenire”.

La dinamica:  Ebosele si incunea in area di rigore dalla fascia destra e cade a terra dopo un contatto con Adli, Sacchi di primissimo acchitto sembra lasciar correre ma poi indica il dischetto e fischia il penalty a favore della compagine ospite. Vibrate le proteste rossonere che invocano l’on field review che però non arriva trattandosi di un fischio di campo dell’arbitro e non di un chiaro ed evidente errore del direttore di gara.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie