sabato, 25 Maggio 2024

Pogba, si va verso una squalifica di 2 anni

Condividi

spot_imgspot_img

La Gazzetta dello Sport scrive tra le sue colonnne che “Pogba avrebbe incassato una prima sconfitta: si va verso il giudizio in Italia”.

“Già, perché la prerogativa di chiedere la famosa «udienza unica» presso il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna non avrebbe ricevuto il semaforo verde da parte della Wada che generalmente non incoraggia questo tipo di soluzioni lasciando alla giustizia che ha gestito la prima parte del caso anche la fase istruttoria e quella dibattimentale”.

Secondo la Gazza “Pogba avrà due strade: un accordo con la procura antidoping che potrebbe portare a un dimezzamento della pena inizialmente richiesta dall’accusa o la decisione di giocarsi tutto nel processo sportivo presso il Tribunale Sportivo Antidoping. Nel primo caso, un’intesa cancellerebbe ogni possibilità di appello. Nel secondo, viceversa, la decisione del Tna sarebbe appellabile proprio al Tas”.

Ma a che punto è l’indagine? “E’ probabile che per ora la procura antidoping stia ultimando la verifica sulla documentazione presentata dalla difesa dello juventino. E che non ci sia stata ancora l’audizione vera e propria. E’ vero che ci sarebbe un tempo di un mese dalle controanalisi per completare l’inchiesta, ma in realtà c’è la possibilità di usufruire di più tempo se fossero necessari altri approfondimenti istruttori”.

“Se in questa fase, Pogba non riuscirà a convincere la procura antidoping, a quel punto verrà deferito e questa eventualità potrebbe concretizzarsi già nel giro di dieci giorni. Da quel momento il francese avrà 20 giorni per scegliere fra tentativo di accordo e processo. In questo secondo caso, l’udienza sarà fissata entro 40 giorni”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie