sabato, 18 Maggio 2024

Juve, La Stampa: “Locatelli rinnova sino al 2028”

Condividi

spot_imgspot_img

Si susseguono i rinnovi contrattuali in casa Juve. L’ultimo in ordine temporale è quello di Locatelli. A riferirlo è il quotidiano torinese La Stampa

La partita dei rinnovi è prioritaria per un club che non vuole perdere i suoi migliori giocatori e allo stesso tempo deve intervenire per sostenere un bilancio in forte passivo. Da tempo i dirigenti stanno trattando per allungare i contratti più onerosi e così spalmare i relativi ammortamenti dei cartellini nel corso degli anni: i casi di Vlahovic, Chiesa e Bremer sono emblematici, visto che nessuno di questi è in scadenza nel 2024, ma parallelamente i bianconeri lavorano per prolungare fino al 2028 chi sta dando il massimo”.

È il caso di Locatelli: ha un contratto fino al 2026, ma ora verrà esteso di altri due anni con un aumento dello stipendio e un abbattimento dei costi storici per l’acquisizione (35 milioni di euro). Sostanzialmente viene mantenuta la promessa fatta nell’estate 2021, quando la Juve prese il campione d’Europa con un’operazione articolata – prestito biennale e obbligo di riscatto dopo un lungo braccio di ferro con il Sassuolo – e uno stipendio base più basso degli altri. Con il tempo le cose sarebbero state aggiustate e ora Locatelli può sorridere: così andrà a guadagnare 3,5 milioni netti a stagione più bonus, mentre fino ad oggi ne prendeva 3 tutto compreso”.

L’agenda di Giuntoli e Manna è ricca di appuntamenti in questo periodo. La settimana scorsa c’è stato il primo incontro con la mamma-agente di Rabiot, visto che a giugno il contratto scade (e la Juve vuole allungare l’accordo con il francese: si parla di un altro anno e si valuta il biennio, mantenendo lo stesso stipendio di 7 milioni netti. I due dirigenti, poi, hanno anche avviato la trattativa con il procuratore di Chiesa: l’azzurro ha un contratto fino al giugno 2025″.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie