sabato, 18 Maggio 2024

Pavan: “Oltre ai favori all’Inter ci sono i torti alla Juve”

Condividi

spot_imgspot_img

L’analisi di Massimo Pavan dopo Sassuolo-Juventus ha preso di mira l’arbitro Colombo e indirettamente l’Inter:

Queste le parole del giornalista su Tuttojuve:

La Juventus a Reggio Emilia ha perso per demeriti propri e non per l’arbitraggio che consideriamo inadeguato, ma non servirebbe nulla cercare alibi. Tuttavia siccome non ci piace farci prendere in giro pretendiamo rispetto e totale parità di trattamento. Con il Bologna a Juventus aveva subito tre torti ed un favore, quello de mancato rigore per dubbio intervento di Iling Junior. Il giorno dopo si è parlato solo e soltanto dell’episodio a favore della Juve, forse perché il più evidente.

A Reggio si è assistito ad un errore ancora più evidente perché il fallo di Berardi era da rosso pieno ed il giocatore e’ stato graziato, va bene che non volevamo favori per l’Inter che già sta vivendo di regali, ma l’errore avrebbe cambiato la partita o quanto meno reso meno semplice la cavalcata trionfale dei neroverdi.

Colombo vola via viene da dire, perché un arbitro a pochi metri non può non vedere una cosa del genere e lo stesso vale per Fabbri al var che quanto meno poteva richiamare un on field review. Aspettiamo di vedere poi le grandi decisioni di Rocchi o quanto meno una presa di posizione tale e quale a quella che c’era stata per Juventus-Bologna, in caso contrario qualcosa non tornerebbe. Le parole di Rocchi, che parlano di non colpevolizzare l’arbitro sono da rosso, l’errore è errore, cosa vuol dire: “io avrei dato il rosso ma sono valutazioni di campo? Semplice che tu avresti evitato l’errore è invece questo arbitro no, perché non dirlo mentre in Juve-Bologna è stato sbandierato ai quattro venti?”.

Tutto questo non serva però a dare alibi alla squadra, la prestazione di Reggio è’ stata imbarazzante al limite del vergognoso, dal portiere alle disattenzioni difensive, una squadra sfilacciata e poco coesa, che se va avanti così non andrà da nessuna parte”. 

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie