giovedì, 23 Maggio 2024

Juve svantaggiata dagli errori arbitrali: spuntano le prove

Condividi

spot_imgspot_img

I sostenitori della Juventus sono convinti che la loro squadra sia costantemente svantaggiata dalle decisioni arbitrali. Anche ieri, sembrava che la gestione delle ammonizioni fosse stata disuguale.

A confermare questa sensazione, al primo fallo commesso da Rabiot è stato immediatamente mostrato un cartellino giallo. Tuttavia, pochi istanti prima, l’arbitro non aveva estratto il cartellino quando Vlahovic era stato steso alle spalle mentre cercava di iniziare una ripartenza, nonostante fosse stato chiaramente oggetto di un fallo tattico.

Ma l’incidente più grave, secondo tutte le riprese, è stato l’omissione dell’espulsione di Berardi, che è entrato con i tacchetti sollevati e i piedi in avanti sulla tibia di un giocatore della Juventus. Sorprendentemente, l’arbitro Colombo ha scelto di non mostrare il cartellino rosso, una decisione che avrebbe potuto cambiare completamente l’andamento della partita. Inoltre, il VAR non ha intervenuto, e il fischietto Fabbri ha optato per il silenzio.

Oggi, per i tifosi della Juventus, è stata una beffa, in quanto molti si aspettavano che l’arbitro venisse sospeso. Tuttavia, Luca Rocchi ha difeso le decisioni dell’arbitro, causando perplessità tra i tifosi.

Molti si chiedono come mai, in situazioni analoghe, in passato, quando Sacchi è stato accusato di aver sbagliato contro l’Inter, è stato immediatamente sospeso e retrocesso in Serie B. Tuttavia, in questo caso, contro la Juventus, sembra non essere stato preso alcun provvedimento disciplinare.

Tutto ciò ci riporta anche all’infame errore nell’incontro tra Salernitana e Juventus, in cui gli arbitri hanno attribuito la responsabilità dell’errore alla tecnologia, sostenendo che non avevano visto la situazione con Candreva. In questo caso, sembra che l’arbitro e gli assistenti arbitrali non abbiano avuto un ruolo chiave nella decisione.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie