mercoledì, 24 Aprile 2024

Andrea Bosco: “Ecco perchè i giornali vogliono la Juve amica di Gravina”

Condividi

spot_imgspot_img

Andrea Bosco, sulle colonne di Tuttojuve spiega perchè i media vogliono la Juve amica di Gravina:

” Dal punto di vista legale, come noto,  la Juve ha “patteggiato”, pur non ammettendo  alcuna responsabilità rispetto agli illeciti contestati che l’hanno portata alla pesante penalizzazione in classifica e alla conseguente esclusione dalla Champion’s. Hanno rivelato, prima Evelina nostra, poi le gazzette,  che in Europa i rapporti con Ceferin sono tornati cordiali (dopo la manifestata intenzione di rinunciare alla Superlega) e  pochi giorni fa  l’incontro di Ferrero e Calvo con Gabriele Gravina ha certificato il definitivo scongelamento dei polari rapporti tenuti con la Federazione dalla dirigenza targata Andrea Agnelli. Ragion di stato? Machiavelli ha,  notoriamente, un attico alla Continassa e lo sciame dei cronisti  “governativi“ si è spellato le mani”, scrive il giornalista. .

“Li vogliono amici  e in rapporti “distesi“.  I media  da una eventuale spaccatura frontale sarebbero in forte imbarazzo considerato che (nel caso) dovrebbero prendere  posizione. Se  la Juventus finge che  la procedura d’ urgenza (con la quale Gravina ha  sollecitato  la  Procura Federale, nella figura del galantuomo Chinè, ad erogare una sanzione a campionato  in corso),  non sia stata una infamia, è chiaro che in molte redazioni applaudano. In caso contrario dovrebbero chiedere le dimissioni di Gravina”.

“Per l’episodio Juventus, per il mancato rigore nei confronti di altri club, per il fallimento di una Federazione incapace di fare le riforme. E che  sul proprio “passaporto“ ha un timbro infamante:  la fallita partecipazione al Mondiale”.   

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie