sabato, 13 Aprile 2024

Bosco: “Rovella ceduto per un tozzo di pane senza avergli dato la possibilità di giocare nemmeno per un secondo”

Condividi

spot_imgspot_img

Il giornalista di fede bianconera Andrea Bosco è intervenuto a Radiobianconera per parlare non senza polemica del mercato della Juventus:

“Se Rovella è stato ceduto, è stato ceduto per un tozzo di pane, con i prezzi che corrono è una follia“.

“Se l’operazione venisse confermata la Juventus si priverebbe dell’unico regista che ha in organico, senza avergli dato la possibilità di giocare nemmeno per un secondo, come era già accaduto con Romero e prima ancora con Mandragora.

L’arrivo di Berardi? È un giocatore che ti garantisce una dozzina di gol a stagione ed è bravo a battere le punizioni e i rigori, ma è uno che gioca a destra dove c’è già Weah e nel 3-5-2 non saprei dove schierarlo“, ha proseguito il giornalista a proposito della trattativa con il Sassuolo.

Poi un duro attacco a Giuntoli: “Al momento la sua mano non la vedo, per cedere alcuni giocatori e prendere Weah e Facundo Gonzalez, l’ex Napoli non serviva. La verità è che alla Juventus c’è un equivoco fondamentale, avendo Allegri ancora due anni di contratto, la società gli ha dato carta bianca per la prossima stagione e Giuntoli si è adeguato.”

Magari vince lo Scudetto prendendo Lukaku, ma dopo? Dopo non ti resta nulla, e anzi Allegri se ne andrà con un anno d’anticipo da vincitore”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie