lunedì, 20 Maggio 2024

Inchieste Juve, Chiellini: “È un campionato che ha poco di regolare”

Condividi

spot_imgspot_img

L’ex difensore della Juventus Giorgio Chiellini è tornato a parlare della situazione della Vecchia Signora dentro e fuori dal campo.

E proprio in merito alle vicende giudiziarie, Chiellini ha dichiarato:

Sono stati mesi difficili, c’è stato un rollercoaster di emozioni. Non mi sarei mai aspettato a gennaio questa penalizzazione, non mi sarei mai aspettato che fosse tolta e adesso, a tre giornate dalla fine, ancora siamo con i giudizi in attesa. Personalmente l’ho vissuto come milioni di tifosi, con grande senso di orgoglio, appartenenza ed innocenza”.

L’ex capitano bianconero ha proseguito:

Si fa fatica a trovare un nesso logico di tante cose, non solo per la Juve ma anche per tutte quelle che giocano per la Champions League. Diventa un campionato che ha poco di regolare se non lo scudetto del Napoli e la retrocessione della Sampdoria”.

E poi ancora: “Tutti sono stati condizionati, alla fine aveva ragione Mourinho quando non era sicuro di niente. Io spero che si risolva tutto, sarebbe stato meglio se si fosse chiuso prima perchè così è stato difficile organizzare partite ed obiettivi”.

Manovra stipendi? Sono rimasto sorpreso da quanto siamo stati tirati in ballo da alcune persone. In questo momento il procedimento è ancora in corso, ho delle opinioni che non penso sia il caso di dirle. Eravamo tutti tranquilli e abbastanza sorpresi di essere tirati in causa”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie