lunedì, 20 Maggio 2024

Rocchi: “Vlahovic caso diverso da Lukaku”. Per la Juventus oltre il danno, la beffa. Il bianconero passa per provocatore…

Condividi

spot_imgspot_img

Fanno ancora discutere le affermazioni del designatore degli arbitri di Serie A, Gianluca Rocchi, che ospite della Milano Football Week organizzata dalla Gazzetta dello Sport, ha parlato dei casi Vlahovic e Lukaku.

“Abbiamo fatto un incontro e le indicazioni date sono chiare. Se Lukaku è oggetto di razzismo, non va ammonito, ma Massa non lo sapeva. Per lui stava provocando i tifosi, non sapeva del pregresso. Nella motivazioni c’è scritto che formalmente l’ammonizione è corretta”, le prime parole di Rocchi.

Il caso di Vlahovic è diverso, l’arbitro ha fatto di tutto per cercare di dare vicinanza al giocatore: noi siamo primi ad essere insultati, figuriamoci se non siamo nei panni del calciatori. Non bisogna cadere nell’eccesso, abbiamo dato regole per essere più stringenti nel fermare la partita, ci manca solo che si dica che gli arbitri non vogliano combattere il razzismo, la nostra categoria è da sempre oggetto di minacce e razzismo“.

Su Vlahovic… Io faccio di tutto per evitare di sentirti denigrato, però devi aiutarmi, Doveri lo ha rincorso per evitare che andasse sotto la curva. Noi faremo di tutto, ma i calciatori devono darci una mano, perché se diventi provocatore diventa un problema perché non c’è solo la Serie A ma anche le categorie minori”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie