lunedì, 20 Maggio 2024

Manovra stipendi Juve, Damascelli: “Voci di corridoio riferiscono che soluzione più probabile sia il patteggiamento con una ammenda di 24 milioni di euro”

Condividi

spot_imgspot_img

Attraverso le pagine de “Il Giornale”, Tony Damascelli prova ad anticipare quella che sarà la sentenza del Collegio di Garanzia del CONI sul ricorso fatto dalla Juventus contro i 15 punti di penalizzazione in classifica:

Il procuratore generale dello sport presso il Coni, Ugo Taucer, ha chiesto l’annullamento della sentenza nella parte in cui è carente di motivazione sull’applicazione dell’articolo 4 del codice di giustizia sportiva e sulla qualificazione e quantificazione della sanzione, con necessità di un nuovo processo”.

E ancora: “È quanto meno singolare, tuttavia, la sua espressione «temo», un verbo che fa sembrare quasi che il prefetto Taucer fosse dispiaciuto di dover identificare quelle carenze nella sentenza stessa. Le voci di corridoio hanno riportato l’ipotesi che il collegio di garanzia possa accogliere la richiesta del club ma questo avrebbe conseguenze clamorose”.

Un quadro già chiaro da tempo ma quasi evitato dai giudici. In ultima analisi l’eventuale accoglimento con annullamento senza rinvio si potrebbe collegare anche al filone relativo alla manovra stipendi. Le stesse voci riferiscono che una delle soluzioni più probabili sia il patteggiamento con una ammenda di 24 milioni di euro”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie