lunedì, 20 Maggio 2024

Calciopoli: “Per i Carabinieri le telefonate di Facchetti e Moratti erano rilevanti almeno quanto quelle di Moggi. Ma l’Inter scompare completamente dalle indagini”

Condividi

spot_imgspot_img

La vicenda Calciopoli irrompe prepotentemente nelle cronache sportive di questi giorni, dopo la divulgazione da parte di Report (RAI3) di alcuni retroscena legati a quanto successo nel 2006.

Ebbene secondo quanto scrive Tuttosport tra le sue colonne, “per i Carabinieri le telefonate di Facchetti e di Moratti erano rilevanti almeno quanto quelle di Luciano Moggi. E quelle stesse telefonate le avevano segnalate. Fosse stato per chi era all’ascolto dei cellulari intercettati, l’inchiesta di Calciopoli avrebbe avuto uno sviluppo piuttosto diverso. Poi però alcune telefonate, rilevanti o rilevantissime, sono sparite, altre no”, scrive il direttore di Tuttosport, Guido Vaciago in merito alle ultime rivelazioni sul caso Calciopoli.

Nell’editoriale sul quotidiano, si pone la domanda sul “perché l’Inter scompare completamente dalle indagini?” Finora, la risposta che veniva fornita da chi voleva difendere l’Inter e l’indagine è stata: “Perché le telefonate di Facchetti non erano rilevanti”. Eppure i marescialli che stavano conducendo l’indagine la pensavano diversamente.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie