lunedì, 26 Febbraio 2024

Allegri: “Abbiamo recuperato tutti i giocatori, a parte Bonucci, Pogba e Kaio. Chiesa è una questione di due giorni”

Condividi

Massimiliano Allegri, ha parlato in conferenza stampa, alla vigilia di Juventus-Verona:

Si parla subito di formazione: “In difesa? Devo decidere ancora. Alex Sandro è stato tre settimane fermo, poi avremo martedì una partita importante come la Coppa Italia. Dovrò decidere domattina la formazione”

Chiesa è molto tranquillo, perché non è convocato. Ha questo fastidio, oggi ha lavorato bene ma sotto soglia del dolore. Non sarà della partita, si lavora per averlo martedì a completa disposizione. Vlahovic è tornato bene, Milik sta meglio, molto bene, Kean lo stesso. Soulé ha fatto bene a Milano, Di Maria è rientrato e sarà a disposizione. E’ importante averli tutti, mi danno la possibilità di girare, cambiare durante la partita. Le sostituzioni saranno ancora di più molto importanti, andiamo verso il finale stagione e abbiamo 9 partite ad aprile, bisogna arrivare all’obiettivo finale di 58 partite”.

L’unica preoccupazione è vincere più partite possibili, ci consentirebbe di avere un maggio meraviglioso. Il calendario è questo e bisogna gestirlo nel migliore dei modi. Intanto abbiamo recuperato tutti i giocatori, a parte Bonucci, Pogba e Kaio. Chiesa è una questione di due giorni. Avere tutta la rosa è importante, si va verso un finale di stagione bello e allo stesso tempo faticoso. Bisogna affrontarlo con grande entusiasmo, giocare tutte queste partite importanti ad aprile è una bella soddisfazione, con obiettivi importanti da raggiungere”.

E su Pogba:Al momento non so dire quando sarà di nuovo a disposizione. Sta lavorando, momentaneamente è difficile dirlo. L’adduttore sta bene, vediamo allenamento dopo allenamento come reagirà il ginocchio”.

Su Fagioli: Nicolò è cresciuto molto, deve crescere ancora ed è solo all’inizio. Gli ho parlato, in questo momento si parla molto di lui, per lui è importante il momento di crescita, finora come aveva fatto anche Miretti a suo tempo, che ha avuto un momento di difficoltà, com’è normale in un percorso di crescita… Fagioli sta crescendo bene, l’importante è che rimanga coi piedi piantati a terra e che non vada dietro a queste voci di esaltazioni. Non bisogna né esaltarsi, né deprimersi. Bisogna avere equilibrio per arrivare alla fine nel migliore dei modi”.

In campionato bisogna fare 56 punti, l’obiettivo è che bisogna consolidare questo secondo posto, sul campo finora ce lo siamo conquistati. Bisogna migliorare la classifica dell’anno scorso. 

KOSTIC – “Kostic è rientrato, sta bene, ha fatto tutti gli allenamenti a parte il primo, che ha differenziato alla ripresa. Però sta bene. Domani può giocare”.

DI MARIA – “Difficilmente partirà titolare domani. E’ rientrato ieri, sta bene, ha fatto un buon allenamento. Può essere una risorsa a partita in corso”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie