venerdì, 19 Luglio 2024

Bosco: “Senza la Juve è un altro campionato. Se Serie A è sull’orlo del precipizio la colpa è di Gravina”

Condividi

spot_imgspot_img

La rivelazione di Andrea Bosco, sui dati delle disdette a DAZN e SKY in seguito alla penalizzazione Juve, dovrebbe far riflettere i vertici del calcio.

Una fonte attendibile mi ha garantito che la settimana post verdetto Procura Federale, sia evaporato un milione di telespettatori. Gravina è un salice piangente che invoca “riforme“. Come se non fosse lui a doverle fare”.

I vari network stanno aspettando le “sentenze“ prima di chiudere i contratti. Tradotto: un conto è il calcio con la Juve. Un altro un campionato senza Juventus”.

Ovviamente secondo il giornalista di fede bianconera “questo significa che la Juventus debba godere di una “impunità“ a prescindere? Assolutamente no: se risulterà colpevole dovrà pagare. Ma non sulla base delle surreali motivazioni di Torsello”.

Le sentenze vanno rispettate? Certo: se sono giuste. Se non lo sono, vanno contestate. Mica è detto che perché uno fa il giudice debba essere per forza bravo nel suo mestiere. Ci sono calciatori bravi e ci sono le schiappe. Anche tra i giudici ci sono quelli scarsi”.

Consueto finale di Andrea Bosco: “Signor Gabriele Gravina: si dimetta. Se il calcio italiano sta ballando sull’orlo del precipizio la colpa è di Gravina . E del suo branco di gattopardi”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie