mercoledì, 28 Febbraio 2024

Premier League, Manchester City accusato di violazioni finanziarie

Condividi

La Premier League ha deferito il Manchester City per presunte numerose violazioni dei regolamenti finanziari.

Lo riferisce un agenzia ADN Kronos che scrive tra le sue colonne che in totale, le violazioni contestate sono 113 nell’arco di 14 stagioni, dal 2009 ad oggi.

Il quotidiano The Times si spinge oltre e delinea i possibili scenari in caso di provvedimenti: Le sanzioni a carico del City possono prevedere penalizzazioni in termini di punti, retrocessione e espulsione dalla Premier League.

Per quanto riguarda le accuse si presume che il club abbia violato le regole del campionato che richiedono la fornitura “in massima buona fede” di “informazioni finanziarie accurate che forniscano una visione veritiera e corretta della posizione finanziaria del club”. La lega inglese afferma che le accurate informazioni finanziarie richieste riguardano “le entrate (comprese le entrate di sponsorizzazione)” e, tra le varie voci, anche “costi operativi”.

Ma non è tutto: sono state violate anche le regole “che richiedono a un club membro di includere tutti i dettagli della remunerazione dell’allenatore nei relativi contratti con il proprio allenatore” relative alle stagioni dal 2009-10 al 2012-13 compreso.

La terza sezione riguarda le presunte violazioni delle regole della Premier League che impongono ai club di rispettare le regole del fair play finanziario Uefa, tra il 2013-14 e il 2017-18.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie