sabato, 18 Maggio 2024

Debiti Zhang, causa a Milano rischia di mettere nei guai l’Inter: Chiesto il pignoramento delle quote del club

Condividi

spot_imgspot_img

I guai finanziari e giudiziari di Zhang mettono nei guai anche l’Inter. Come riferito da Calcio & Finanza i creditori del numero uno nerazzurro potrebbero infatti rifarsi anche sulle quote dell’Inter in mano proprio a Zhang.

Tutto nasce da una causa del gruppo Suning a Hong Kong dove il numero uno del club nerazzurro non ha ripagato un debito da oltre 300 milioni nei confronti della China Construction Bank Asia.

Causa, quella di Hong Kong, che si somma a quella negli USA e a quella pendente presso il Tribunale di Milano, nella quale – riferisce sempre C&F – i creditori chiedono che venga cancellata la delibera con cui l’Inter ha dato l’ok a non versare uno stipendio a Zhang come presidente del club.

In sostanza la China Construction Bank Asia ora vorrebbe rifarsi sugli asset italiani di Zhang.

Secondo l’accusa, “l’Inter ha rinunciato al compenso dovuto a Zhang, che ai sensi della legge italiana costituisce un atto gratuito avente valore economico che incide sugli interessi patrimoniali di Zhang e sulla sua capacità di soddisfare il debito nei confronti della CCBA. Inoltre, Zhang avrebbe condotto i suoi affari finanziari in modo tale che pochi beni fossero posseduti direttamente a suo nome, nonostante le sue ostentate manifestazioni di ricchezza, al fine di ostacolare i suoi creditori”.

Nel procedimento italiano, la CCBA cercherà di soddisfare la sentenza di Hong Kong contro Zhang, in particolare prendendo di mira i suoi beni all’interno dell’Italia che saranno identificati, come i debiti che gli sono dovuti dall’Inter o le partecipazioni nell’Inter”.

Appuntamento l’8 marzo 2023 alle ore 10.00 presso lo stesso Tribunale di Milano, data della prima udienza.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie