lunedì, 20 Maggio 2024

Inchiesta stipendi Juve, L’avvocato Francesco Andrianopoli. “Serie B? No, perché la giustizia sportiva storicamente è estremamente leggera in merito a queste violazioni”

Condividi

spot_imgspot_img

L’avvocato Francesco Andrianopoli ha commentato l’eventuale rischio di serie B per la Juventus:

“Se guardiamo il criterio adottato dalla Corte in quest’ultima pronuncia, la Juventus rischia seriamente la retrocessione. Se son stati dati 15 punti per questo tipo di violazione figuriamoci per le altre”.

“Se si guarda invece lo storico di tutte le decisioni precedenti in ambito di violazione bilancistica, la risposta dovrebbe essere No, perché la giustizia sportiva storicamente è estremamente leggera in merito a violazioni di questo tipo, anche ben più gravi di quelle di cui stiamo parlando”.

Entrando nei dettagli della questione, l’avvocato Andrianopoli spiega meglio:

Il termine falso o fraudolento, in ambito bilancistico, ha un significato ben preciso. Si intende falso quando si apposta a bilancio una voce che non esiste, una cosa inventata. Mentre quando metto a bilancio voci valutate male non è falso, è una irregolarità, ma non è reato né illecito”.

Quello di cui stiamo parlando non sono dati falsi. Quei giocatori magari invece che valere 20 valevano 10. In realtà poi ognuna delle due squadre nel bilancio mette sia la voce positiva che quella negativa della vendita. Non c’è un risultato positivo sul lungo periodo”.

“C’è un problema, e di questo si dovrebbe parlare, del fatto che queste voci finiscono su bilanci diversi e quindi bisognerebbe fare in modo che le squadre di calcio non possano attribuire subito la voce positiva in bilancio e poi spalmare la voce negativa. Si dovrebbe fare in modo che le voci vengano compattate all’interno dello stesso bilancio. Ma è diverso dal dire che sono false”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie