spot_img
spot_img
martedì, 31 Gennaio 2023

Inchiesta Juve. Diffuso l’interrogatorio di Gravina sull’incontro con Agnelli

Condividi

Spunta il testo dell’interrogatorio di Gabriele Gravina in merito all’inchiesta Prisma che vede coinvolta la Juventus e i suoi dirigenti e sull’incontro con Andrea Agnelli.

Ecco lo stralcio riportato da Report, la trasmissione di Rai 3:

L’incontro era stato promosso da Agnelli, con Dal Pino. Per vedere di risolvere i contrasti con la Lega e tra Lega e Federazione. Si era parlato della Media Company. Le plusvalenze? A questo tema io sono sensibile, l’attività della Covisoc è originata da un mio report dal centro studi della Federazione”, le prime parole del Presidente della FIGC.

Appresi dell’iniziativa dallo stesso Dal Pino ed a me venne presentata come esigenza di individuare elementi comuni, anche attraverso la redazione di un documento, finalizzati a soluzioni nella prospettiva del risanamento del sistema calcio”.

Sulla questione Plusvalenze: “Mi è stato ricordato che sono state raccolte dalla stampa nel corso degli ultimi mesi mie dichiarazioni riguardati il tema delle plusvalenze. Ecco, a tal proposito voglio precisare che io da una parte ho l’assoluta convinzione che la plusvalenza, in ogni settore imprenditoriale, sia un obiettivo da conseguire e così anche nel calcio e in questo senso sono le mie dichiarazioni pubbliche che ho resa senza ricevere nessun invito o impulso da parte di chicchessia”.

Gravina poi segnala che “dal 2021 sono presidente della Commissione Licenze Uefa e nell’ambito delle commissione le plusvalenze sono uno dei temi discussi, perché quando andiamo a parlare degli indicatori, sappiamo che il tema della plusvalenza è un tema che deve essere attenzionato ai fini della concessione della licenza”.

Tuttavia, spiega ancora Gravina “non vi sono dei criteri oggettivi di valutazione ed allora, a mio avviso, non siamo ancora riusciti ad individuare dei criteri soddisfacenti che ci consentano di avere maggiore chiarezza sul tema. Peraltro a questo tema io sono sensibile, tant’è che l’attività della Covisoc è originata, pur senza nulla togliere al lavoro della Commissione, da un mio report fatto dal Centro Studi della Federazione”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie