spot_img
spot_img
giovedì, 2 Febbraio 2023

Inchiesta Prisma, l’ex magistrato Calabrò: “Nessuna conseguenza traumatica per la Juve tale da ipotizzare punizioni dannose per i risultati della squadra”

Condividi

L’ex magistrato Piero Calabrò, noto tifoso bianconero, ha parlato sulle frequenze di Radio Bianconera nel corso del format “Fuori di Juve”.

Il luminare si è espresso circa le indiscrezioni sulla possibile cessione della società e rispetto agli ipotetici ingressi nel nuovo Cda della Juve (in programma il 18 gennaio) di Del Piero, Platini e Marotta. Ma a spiccare sono  le sue parole sull’inchiesta Prisma:

“Si parla di pessimismo rispetto all’inchiesta Prisma e di ipotesi vendita della società. Tutto falso”, dice Calabrò:

Questi rumors sono penosi. Ogni volta che la Juventus risale in classifica c’è sempre qualcuno che vuole affondarla su altri fronti. Per quanto mi risulta non c’è assolutamente nulla di vero sul pessimismo relativo alle questioni giudiziarie”, sentenzia l’ex magistrato.

A prescindere dagli haters che vorrebbero cancellare la Juve dal calcio anche se non colpevole, non vedo conseguenze così traumatiche da ipotizzare punizioni dannose per i risultati della squadra”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie