spot_img
spot_img
martedì, 31 Gennaio 2023

Plusvalenze, Moggi all’Assemblea Juve: “Se così, riaprite anche Calciopoli”

Condividi

La riapertura dell’inchiesta da parte della Procura Federale che chiede la revoca del processo sul tema plusvalenze lascia sbigottiti gli addetti ai lavori e tra questi anche l’ex direttore generale bianconero Luciano Moggi.

Una situazione effettivamente poco comprensibile che cozza con quanto successo per Calciopoli, dove nessuno ha chiesto la revisione dopo avere ascoltato le intercettazioni dell’epoca che attestavano ad esempio come l’allora dirigente dell’Inter Facchetti “faceva lobbing con gli arbitri…. Sentenza 2166/18 cda Milano” (parole di Moggi).

Fu lo stesso procuratore federale Palazzi a rendere note le motivazioni della sentenza per i fatti del 2006, particolarmente dure nei confronti dei nerazzurri (“condotte finalizzate ad assicurare un vantaggio in classifica”).

Ebbene, proprio Luciano Moggi ha preso parola all’assemblea degli azionisti della Juve tra gli applausi della sala.

L’ex dirigente bianconero, a sua volta azionista, alla fine del suo intervento ha consegnato ad Andrea Agnelli una scatola regalo con la chiavetta Usb con file relativi a Calciopoli:

Siamo stati indicati come colpevoli di cose che avevano fatto altri. Se è vero che è stato riaperto il caso plusvalenze perché pensano di avere trovato cose nuove, allora dovrebbe essere riaperto anche Calcioopoli perché è una ferita che non si rimargina né per noi né per la Juventus”, la richiesta ufficiale di Moggi.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie