mercoledì, 28 Febbraio 2024

Verona-Juve, Bocchetti aggiusta il tiro: “Dopo la gara ho avuto una reazione abbastanza umana, per una serie di eventi ero un po’ caldo”.

Condividi

L’allenatore del Verona, Salvatore Bocchetti, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dello Spezia.

Il tecnico è anche tornando sulle polemiche della gara con la Juve in merito al rigore non concesso all’Hellas per un mani in area dello juventino Danilo:

Mi aspettavo una grande reazione dopo le ultime partite. Dopo la partita ho avuto una reazione abbastanza umana, per una serie di eventi ero un po’ caldo”. Quasi una sorta di marcia indietro quella dell’allenatore dell’Hellas.

“Adesso è inutile sprecare energie per queste cose, sulle quali non possiamo incidere. Dobbiamo solo pensare a noi stessi e fare un grande risultato domani”.

“Credo neri ragazzi. Il percorso è difficile, ma noi ci crediamo e ce la mettiamo tutta. Vedo la grinta che i ragazzi mettono in allenamento e in partita”.

Questa era stata invece l’intervista nell’immediato post partita di Verona-Juve:

“Ci credo e continuo a crederci, oggi lo abbiamo dimostrato. I ragazzi hanno dato tutto, mettendo in difficoltà una delle migliori squadre d’Italia: i ragazzi ci credono, non meritiamo questa classifica e ce la metteremo tutta per cambiarla”, aveva dichiarato Salvatore Bocchetti a Dazn dopo la gara con la Juventus.

Non mi piace parlare degli arbitri, ma quando ci sono episodi come nell’altra partita e in questa… Stavolta c’è un fallo di mano netto che il Var non ha visto, siamo basiti. Purtroppo ci stanno danneggiando, a mio avviso è rigore, col braccio così aperto. Non dare un rigore del genere mi sembra una follia”.

E poi aveva aggiunto: “Oggi i ragazzi hanno dato un contributo importante, anche i giovani hanno dimostrato di essere da Verona, ora mi metteranno in difficoltà ancora di più. Spezia? Dobbiamo essere forti mentalmente, recuperare tutte le energie possibili: domenica ci giochiamo un bel pezzo di salvezza. I gol non mi preoccupano, va bene anche se segna un difensore”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie