spot_img
spot_img
venerdì, 9 Dicembre 2022

Teotino (Gazzetta) svela bluff di Allegri sui giovani: “Scoperti solo per effetto di una situazione d’emergenza. Allegri nei giovani non crede”

Condividi

Gianfranco Teotino editorialista della Gazzetta Dello Sport ha rivelato che cosa c’è dietro la conversione di Allegri verso i giovani:

“La società bianconera è stata finora l’unica ad allestire una squadra B e quindi a cercare di dare più consistenza al suo vivaio…In realtà, Fagioli a Lecce non avrebbe avuto un intero tempo a disposizione se McKennie dopo l’intervallo fosse stato in condizione di tornare in campo”, ha svelato il giornalista.

“I ragazzi bianconeri che a Lisbona hanno sfiorato un’incredibile rimonta erano entrati soltanto perché, a partita considerata persa, Allegri aveva deciso di far rifiatare qualche titolare. Non sarebbero poi stati confermati in campionato se non ci fossero stati dieci loro compagni assenti per infortunio”.

Questo per dire che “la conferma di Miretti e la scoperta dei vari Soulé, Iling e Fagioli non è parte di un percorso di crescita, ma solo effetto di una situazione d’emergenza. Allegri nei giovani non crede, per lo meno non crede che aiutino a vincere, tanto che al suo ritorno a Torino ha avallato le cessioni dei vari Kulusevski e De Ligt, pur di avere a disposizione i (molto) maturi Pogba e Di Maria”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie