lunedì, 4 Luglio 2022

Andrea Bosco: “Ecco perchè la Juventus non può fare mercato”

Condividi

Andrea Bosco, giornalista di fede bianconera spiega perché la Juventus è ferma sul mercato e “le notizie che “girano”, ammesso abbiano un minimo di “sostanza“, non sono buone. E’ vero che tutti sono “fermi“. Non ci sono quattrini e quindi le “operazioni“ non decollano”.

Lo scrittore parla di “trattative bloccate, operazioni rimandate, esuberi invenduti e giovani che saranno valutati”, scrive il giornalista sulle colonne di Tuttojuve.

Poi una rapida carrellata: “Del Ligt? Quattro squadra su lui. Lo dicono in Inghilterra e in Spagna. Pezzi da novanta disposti a scucire fino ad 85 milioni per averlo. La Juve ovviamente ci sta pensando. Pogba? E’ fatta ma arriverà a luglio. Magari quando la squadra avrà già cominciato il ritiro. Di Maria? Nicchia. Arriva, non arriva. E’ vicino , no si allontana”.

E ancora: “Kostic, piace. Lui vorrebbe, ma una trattativa vera e propria ancora non è stata imbastita. Berardi? Sì, ma, moh: Max Allegri avrebbe qualche dubbio sul piccolo genio del Sassuolo”.

Il giornalista continua: “l’Atalanta non ha ancora deciso se riscattare o meno Demiral: vuole uno sconto sui 25 pattuiti. []…L’Atletico Madrid non ne vuole sapere, dal canto suo , di limare il riscatto di Morata. La Juve aveva proposto uno scambio con Kean e il Cholo Simeone pare abbia domandato: “Siamo su scherzi a parte?“ .

Intanto di cercare un regista non se ne parla. In compenso nessuno vuole comprare (con gli stipendi che hanno) i giocatori che la Juventus intende rottamare. Ramsey con i suoi 8 milioni a stagione ne chiederà al meno 7 di buona-uscita per togliere il disturbo. Arthur che ne prende 6 (e pesa a bilancio per 45) è semplicemente invendibile. Rabiot (che ne prende 7) ha mercato: ma nessuno si spinge ad offrire (con quello stipendio) più di 8-10 milioni. Invendibile è anche Alex Sandro. Che resterà in rosa. Ad uscire (per far cassa) sarà Pellegrini”.

Infine: “Piace Molina, ma l’Udinese ha chiesto 20 milioni. E alla Juventus va anche di “cuelo“, perché si trattasse di un giocatore del Sassuolo, la richiesta sarebbe stata: “40 milioni“. Al Sassuolo anche un magazziniere costa 40 milioni. Poi ci sono i giovani (Miretti, Fagioli, Soulè, Rovella, Gatti) che saranno “valutati“. All’estero alla loro età hanno già incamerato decine di presenze nei campionati. In Italia i giovani maturano “dopo“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie