sabato, 2 Luglio 2022

De Paola: “Fischi ad Agnelli? La gente non può avercela con chi ha portato a casa una serie impressionante di titoli”

Condividi

Nel corso di un’intervista a Radio Bianconera, l’ex direttore di TuttoSport e Corriere dello Sport, Paolo De Paola, ha commentato l’emozionante serata allo Stadium di domenica scorsa, che ha visto Giorgio Chiellini e Paulo Dybala dare l’addio ai tifosi bianconeri.

“Comprensibile l’emozione di Chiellini, meno quella di Dybala – ha commentato. Quelle lacrime si potevano evitare, magari accontentandosi di altre cifre. Per me comunque non se ne va un grande giocatore. Magari fossero lacrime di chi si è pentito per quanto successo. Dovrebbe dirlo, ma sono comunque lacrime di coccodrillo. Le richieste sono state esorbitanti, poteva accontentarsi. L’adesione al progetto Juve non c’è stata, era solo l’adesione a un progetto economico. È stata una serata piena di contraddizioni. Sono i segnali quelli che contano”.

Nell’indimenticabile serata, grandi applausi ai due ormai ex giocatori bianconeri, ma anche bordate di fischi all’indirizzo di Andrea Agnelli. La gente non può avercela con chi ha portato a casa una serie impressionante di titoli di filaha commentato De Paola, che ha poi aggiunto: “ma qualche critica riguardante le scelte di allenatori e non solo ci può essere. Agnelli è responsabile di tutto, ma ci deve essere gratitudine innanzitutto”.

Un rimprovero però arriva anche da parte sua: “Il delirio di onnipotenza, da un certo punto, lo ha colpito. È questa la colpa che do’ ad Agnelli. Dopo Allegri ha preso Sarri, poi ha scelto Pirlo e non ha confermato questa scelta. E ha mandato via Marotta senza dare spiegazioni”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie