venerdì, 20 Maggio 2022

Tacconi, parla il direttore del reparto di neurochirurgia: “Aspettiamo ancora 3-4 giorni prima di poter escludere eventuali danni”

Condividi

Il dottor Barbanera, ​direttore del reparto di Neurochirurgia di Alessandria, che ha in cura Stefano Tacconi, ha parlato a Gazzetta delle condizioni dell’ex portiere della Juventus:

E’ arrivato da noi in condizioni molto compromesse ed aver effettuato subito un trattamento ha permesso di evitare una seconda emorragia che avrebbe potuto essergli fatale”.

“Le sue condizioni al momento sono stazionarie, il paziente è moderatamente sedato e dà piccoli segnali positivi, come i movimenti degli occhi e delle mani”, ha spiegato lo specialista.

“In questa fase però sono ancora possibili ischemie temporanee, perciò ci vorranno ancora 3-4 giorni prima di poter escludere eventuali danni. Che non risultano dagli esami effettuati finora, ma per averne certezza bisognerà aspettare che Tacconi non sia più sedato”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie