venerdì, 20 Maggio 2022

Serie A: Udinese-Salernitana

Condividi

Salernitana sbanca Udine e ancora crede nella salvezza

Grande soddisfazione per Davide Nicola: dopo Genoa, la sua Salernitana sbanca Udine. Con un blitz finale, firmato da Simone Verdi, l’uomo aggiunto come jolly al minuto 42 del secondo tempo. Nel recupero, al terzo e ultimo minuto, costringe l’Udinese alla sconfitta dopo tanto tempo: l’ultima il 9 gennaio con l’Atalanta. Ora la Salernitana raggiunge Venezia e Genoa. Un altro recupero in casa, proprio con il Venezia, dovrà poi ricevere il Cagliari. A Udine si è pensato troppo in grande dopo tutte quelle vittorie consecutive. La squadra di Cioffi gioca forse la peggior partita, durante la ripresa non azzecca un passaggio, e non può bastare il solo Deulofeu, per altro non propenso a risolvere la situazione. Nicola piazza un colpo da biliardo. Il tutto giocando una partita con giudizio, perfetta riguardo la fase difensiva, così da far esultare tutti i tifosi. I granata l’hanno spuntata.

Se ti piacciono le scommesse sportive, visita il sito di https://www.22bet.co.com/

L’Udinese ha maggiori qualità, la Salernitana fatica a riprendersi ma non si arrende 

Cioffi ne ha cambiati tanti: fuori Beto e Pereyra, Molina squalificato. Fiducia per Pussetto, che ha segnato anche all’Empoli. I tifosi che prima di Natale arrivarono senza ben sapere che fine avrebbe fatto la Salernitana, sono ancora lì, più esultanti, nella sezione riservata ai supporters ospiti. La squadra, che durante la mattinata ah eseguito una sgambata aerobica, è quella annunciata. Con Ribery titolare, davanti con Bonazzoli. Sepe è regolarmente in porta, recuperato dopo l’infortunio di Genova. Si gioca: la Salernitana sembra alquanto spavalda. L’Udinese ha maggiore qualità; i bianconeri a tratti si accendono quasi ogni volta con il solito Gerard; la Salernitana fatica a riprendersi, anche perché Ribery, non può garantire le stesse qualità di Djuric, anche lui squalificato. Il primo tiro granata al 41′ di Bonazzoli, decisamente fuori. Quello di Deulofeu lo blocca Sepe; ma poi ecco la punizione campana di Ribery.

I granata trionfano! Squadra che lotta

Durante il secondo tempo, il primo tiro è di Ranieri. Bravo Sepe; l’Udinese riprova a vincere con i titolarissimi. Soppy si arrende. L’unico a continuare a crederci è Deulofou. Ma è solo e non trova sponde. Nicola ha spremuto troppo Ribery. Il fortino granata non molla, anche con qualche cartellino giallo. Deviazione per Mikael, che prende il palo. Dopo Sepe si supera alla punizione di Deulofou. Sembra finita, ma Kastanos avvia il contropiede con Ederson che, bravissimo, riceve Verdi pronto a battere Silvestri. Il tripudio è decisamente granata! L’allenatore Nicola si toglie una grande soddisfazione. La Salernitana è una squadra che lotta! L’Udinese si ferma. Troppa euforia per tutti quei trionfi consecutivi, evidentemente, ha fatto un po’ male. Riguardo un altro trionfo, quello della Juve sul Sassuolo, ecco come ha commentato Chirico nei confronti di ciò che ha dichiarato Allegri. 

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie