venerdì, 20 Maggio 2022

Juve-Inter, l’ex arbitro Casarin: “Non visto il contatto da rigore Zakaria-Bastoni”

Condividi

Nel suo editoriale per il Corriere della Sera, l’ex arbitro Paolo Casarin ha analizzato gli episodi da moviola della sfida Juventus-Inter, terminata con il risultato 0-1.

“Al 45′ fallo basso di Morata su Dumfries. Mazzoleni prima e Irrati davanti al monitor concedono il rigore. Szczesny para e Calhanoglu con alcuni bianconeri, in mischia, spingono il pallone nella porta. Prolungata incertezza sul da farsi: Irrati infine decide per la ripetizione per ingresso anticipato di de Ligt in area. Rigore e gol di Calhanoglu. Ripresa con tanto agonismo, non visto un contatto da rigore Bastoni-Zakaria. E tanti tentativi di ottenere punizioni a favore. Arbitraggio preoccupato ha commentato l’ex arbitro che ai microfoni di Radio1 ha aggiunto:

“Partita molto difficile per l’arbitro, alla fine di questi 90 minuti di battaglia non sono bastati un arbitro in campo e un altro al VAR per placare le polemiche. In tv è apparso chiaro che sul rigore non era d’accordo, poi il VAR l’ha convinto ed ha concesso il penalty. Un pestone c’è stato, il rigore è severo ma ci può stare. La confusione tecnica arriva alla ripetizione del rigore: è una forzatura tecnica, ma alla fine ha portato al gol che ha deciso la partita“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie