martedì, 4 Ottobre 2022

L’ex Juve Porrini ricorda ai partenopei la monetina di Bergamo: “Napoli vinse con antisportività”

Condividi

La corsa scudetto entra nel vico con le due partite di cartello tra Juventus-Inter e Atalanta-Napoli.

A parlare della gara di Bergamo c’è l’ex difensore di Juventus e Atalanta Sergio Porrini che ai microfoni de La Gazzetta dello Sport è tornato sullo storico episodio della monetina di Alemao a Bergamo:

“Mancava meno di un quarto d’ora, eravamo 0-0 e c’era un corner. Dalla curva Nord cominciò a piovere di tutto e Alemao venne centrato in testa da una moneta da 100 lire”, ha ricordato Porrini.

Alemao “si rialzò in fretta e voleva proseguire, ma poi intervenne lo staff medico del Napoli, che gli consigliò di accasciarsi di nuovo e chiedere il cambio. In effetti, Alemao poco dopo venne sostituito, anche se stava bene”, le parole dell’ex Juve.

Fu un brutto gesto dei tifosi, anche perché il lancio continuò pure dopo, e allo stesso tempo un comportamento poco professionale e direi antisportivo dei soccorritori azzurri. A quel punto sapevamo che avremmo perso a tavolino. Scudetto? Senza quell’episodio, credo che avrebbe vinto il Milan”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie