lunedì, 16 Maggio 2022

Vlahovic-Juve, Vaciago rivela: blitz decisivo dei bianconeri dopo l’inserimento di Paratici

Condividi

La Juventus riparte da Dusan Vlahovic. Molto atteso il suo esordio in bianconero che dovrebbe avvenire già contro il Verona. Solo pochi giorni di allenamento con i suoi nuovi compagni ma sembra già scontato che Allegri farà di lui la nuova colonna portante dell’attacco della sua nuova Juve.

Un assalto previsto per giugno, anticipato da Cherubini e Arrivabene che hanno messo a segno un blitz che ha permesso all’attaccante serbo di approdare a Torino. A ricostruire gli ultimi giorni della trattativa Guido Vaciago che su TuttoSport ha rivelato anche un retroscena in merito al tentativo di arrembaggio del Tottenham.

“Il mercato cambia in modo spesso imprevedibile – riferisce TuttoSport -e, poco dopo la metà del mese, circolano con insistenza sospetta i tentativi di alcuni club inglesi per ingaggiare Vlahovic a gennaio. Fin qui niente di particolarmente sconvolgente. Quello che ha infiammato il gennaio bianconero è stato rendersi conto che la Fiorentina e gli agenti del giocatore trattavano. La Viola, cioè, aveva aperto alla cessione subito“.

Federico Cherubini ha messo sul tavolo l’opportunità; Maurizio Arrivabene si è mosso, con una certa determinazione, per sbloccare le eventuali resistenze della Fiorentina alla cessione del bomber proprio all’odiata Juventus“.

“Non senza qualche brivido negli ultimi giorni – continua il quotidiano sportivo -, quando si è inserito il Tottenham di Fabio Paratici. L’ex ds bianconero aveva in programma un assalto estivo al bomber, ma anche lui è stato colto di sorpresa dalla disponibilità della Fiorentina a una cessione invernale, così ha provato il colpo rilanciando in modo consistente. E per un attimo gli agenti di Vlahovic hanno traballato, perché il valore dell’offerta era tentatore“.

Ha prevalso il desiderio del bomber di andare alla Juventus, senza cambiare nazione e campionato, sempre un rischio nel processo di crescita. E domani esordirà allo Stadium, una ventina di giorni dopo che la sola idea avrebbe fatto sorridere molti nella palazzina della Continassa”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie