spot_img
spot_img
martedì, 6 Dicembre 2022

Suning, quote dell’Inter in pegno a Oaktree: Arriva la conferma del club

Condividi

Quando l’Inter è stata rifinanziata per 275 dalla Oaktree, le quote di Suning dell’Inter sono state usate come pegno. La conferma arriva dallo stesso club nerazzurro che con un comunicato ha annunciato l’emissione di un nuovo bond.

Il club nerazzurro tra gli altri aggiornamenti, fa sapere che al 31 dicembre 2021 la liquidità in cassa fosse pari ai 133,2 milioni di euro (rispetto a 129,3 milioni di euro al 30 settembre 2021), che consentirà all’Inter di “operare per il resto dell’anno fiscale terminato il 30 giugno 2022 senza la necessità di ulteriori finanziamenti per gli azionisti”.

Questo il passaggio un cui viene spiegata l’operazione di finanziamento:

“Questa liquidità è stata garantita a Suning tramite l’operazione con Oaktree. “I prestiti HoldCo sono stati finanziati utilizzando determinati proventi di un finanziamento messo a disposizione di HoldCo da fondi affiliati a Oaktree Capital Management. Il finanziamento HoldCo di 275,0 milioni di euro scade a maggio 2024.

“I proventi del finanziamento HoldCo possono essere utilizzati principalmente da Grand Tower per finanziare la liquidità e le operazioni dell’Inter e per pagare determinate commissioni e spese in relazione al finanziamento.

I restanti proventi netti del Finanziamento HoldCo “possono essere messi a disposizione da Grand Tower all’Inter di volta in volta tramite prestiti infragruppo, inclusi i prestiti HoldCo o iniezioni di capitale, per la liquidità dell’Inter e altre esigenze operative, a condizione che non sussistano eventi di default in corso nell’ambito del Finanziamento HoldCo, anche a seguito del mancato rispetto dei covenant finanziari e di altro tipo di mantenimento ivi previsti. Il finanziamento HoldCo prevede inoltre che i prestatori possano indurre HoldCo a riscattare il finanziamento HoldCo in relazione a determinati eventi di cambio di controllo”.

Infine, “l’HoldCo Financing non è garantito da Inter o dall’Emittente, non è garantito da alcun patrimonio di Inter e delle sue controllate, incluso l’Emittente, ed è garantito in parte da pegno di azioni su Great Horizon S.à rl, Grand Sunshine S.à rl, Grand Tower, Inter e International Sports Capital SpA”, conclude il club nerazzurro.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie