venerdì, 19 Agosto 2022

Chirico ridimensiona Dybala: “Non sei Ronaldo o Baggio”

Condividi

La Juventus si porta a casa la vittoria contro l’Udinese, grazie a due gol, realizzati da Dybala e McKennie. E proprio sulla non esultanza dell’argentino, in aperta polemica con la dirigenza bianconera, si sta concentrando il dibattito di queste ore.

A parlare del caso Dybala, anche Marcello Chirico che su ilbianconero ha criticato severamente l’atteggiamento tenuto in campo dall’argentino.

“Il primo gol l’ha fatto Dybala. Un bel gol, una bella azione. Non mi è piaciuto il dopo“. Lui che non esulta, si vede che è stizzito, guarda con aria di sfida la tribuna. Lui dice, a fine partita: “stavo cercando un amico in tribuna che avevo invitato e non trovavo…”.

“Lo so chi cercavi – ha continuato Chirico. Cercavi Arrivabene, cercavi Agnelli. C’era solo Nedved, magari cercavi proprio Nedved. Cercavi qualcuno della dirigenza, perché sai benissimo che il tuo contratto non è blindato, non è chiuso. Ci sarà un accordo, ma la Juve ci sta ragionando sopra e a te questo non va bene. La Juve ti sta chiedendo di dimostrare di poter contare su di te nei prossimi 5 anni“.

“È un ottimo giocatore – ha sottolineato il giornalista -, non che ci sia molto da dimostrare, ma deve essere più determinante. Cristiano Ronaldo era determinante. Gioca probabilmente in una squadra a lui non congeniale, che non lo aiuta, è vero. Ma Ronaldo aveva la stessa squadra l’anno scorso e 30 gol li ha fatti lo stesso” ha evidenziato Chirico, che ha poi aggiunto:

“Vorrei ricordare a Dybala che il signor Roberto Baggio è arrivato a trascinare la Juventus fino alla Coppa Uefa e a raggiungere il Pallone d’Oro, con una squadra non molto più forte di quella in cui gioca Dybala adesso”.

La Juventus sta riflettendo su Dybala e non ha ancora chiuso niente, ma lui non deve avere quell’atteggiamento lì, dev’essere collaborativo. Dovrebbe invece dimostrare sempre di più, come stasera, che lui c’è, che lui la sua parte la fa e che ci tiene a restare alla Juve. E che è anche pronto ad accettare qualsiasi soluzione di contratto gli venga proposta per il rinnovo. Così si fa”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie