domenica, 14 Agosto 2022

Infortunio Chiesa, il parere del Dr. Zanon: “Ecco quando potremo rivederlo in campo”

Condividi

Brutto colpo per Federico Chiesa che ha concluso anzitempo la sua stagione, a seguito del grave infortunio nel corso del match Roma-Juventus, dopo un contrasto con Smalling. Gli esami strumentali hanno confermato i timori peggiori: lesione del legamento crociato del ginocchio sinistro, che richiederà un intervento chirurgico nei prossimi giorni.

Intervistato da la Gazzetta dello Sport, il dr. Giacomo Zanon, consulente ortopedico e specialista del ginocchio, ha approfondito alcuni dettagli circa i prossimi passi a cui è chiamato l’attaccante della Juventus e Nazionale. Zanon ha inoltre anticipato quelli che potrebbero essere i tempi di recupero di Chiesa, che spera di disputare un Mondiale da protagonista il prossimo inverno.

“La ricostruzione del crociato anteriore viene fatta in artroscopia, tecnica mini invasiva, posizionando nel ginocchio un nuovo legamento, che nel calciatore viene generalmente prelevato dal terzo centrale del tendine rotuleo” ha spiegato Zanon, che sul recupero ha affermato:

Sei mesi sono il minimo sindacale, poi ce ne vogliono altri tre perché torni il giocatore di prima. Nove mesi è un periodo congruo per essere lo stesso calciatore pre-infortunio” ha affermato il medico, che ha poi spiegato: Affrettare il rientro in campo può essere controproducente. Per il Mondiale in Qatar potrebbe farcela? Direi di . Se tutto filerà liscio, a luglio farà la preparazione con la Juve e tra 10 mesi può essere a un buon livello“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie