domenica, 26 Maggio 2024

Franco Ordine su Arrivabene: “Ci voleva un signore proveniente da un altro sport per segnalare l’ipocrisia dei calciatori!”

Condividi

spot_imgspot_img

Interrogato sul rinnovo del numero 10 Paulo Dybala, l’amministratore delegato dei bianconeri Maurizio Arrivabene ai microfoni di DAZN ha colto l’occasione per lanciare un messaggio forte e chiaro, dopo le ultime dichiarazioni dell’agente Mino Raiola, che nei giorni scorsi aveva paventato un addio in estate di Matthijs de Ligt.

Messaggio sferzante e inequivocabile: “Sono abituato a parlare generalmente molto, molto chiaro. È facile parlare di attaccamento alla maglia, ma è più difficile dimostrarlo. Alcuni sono più attaccati al proprio procuratore che non alla maglia“.

Ad applaudire alle parole di Arrivabene, che non le ha mandate a dire a Dybala e de Ligt, il giornalista del quotidiano il Giornale Franco Ordine che su Twitter ha commentato:

Arrivabene appena entrato nel calcio ha subito scoperto uno dei suoi difetti capitali: ”i calciatori sono più attaccati ai loro agenti che alla maglia!”. Ci voleva un signore proveniente da un altro sport per segnalare l’ipocrisia dei calciatori!”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie