venerdì, 28 Gennaio 2022

Allegri: “Dybala, Chiesa, Danilo e Chiellini out”. Problemi anche per Locatelli, Kulusevski e Ramsey

Condividi

Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri si è presentato in conferenza stampa per presentare la gara contro il Bologna.

Subito una brutta notizia: “Dybala non sarà a disposizione, Chiesa e Danilo procedono molto bene, non saranno a disposizione neanche martedì però. Chiellini ha i suoi acciacchetti, difficilmente partirà con noi oggi, spero di averlo per martedì. Gli altri abili e arruolati”.

Kulusevski vice Dybala? “Dejan non ha i 90 minuti nelle gambe”, ha chiarito subito Allegri che ha ribadito di non voler rischiare Dybala: “C’è il rischio e con il rischio non si va da nessuna parte. Soprattutto perché non si è allenato con la squadra, né ieri, né oggi, né in questa settimana”.

Sulla stagione che attende la Juve: “Dal 6 gennaio abbiamo 4-5 scontri diretti, più la Champions e la Coppa Italia. Cerchiamo di recuperare tutti e fare una seconda parte di stagione nel migliore dei modi. Serve lavorare con fiducia, i giocatori non diventano scarsi o bravi in un giorno. Abbiamo 21 partite per sistemare la classifica”.

Allegri lascia intendere che anche Locatelli sarà out: “ha avuto un paio di giorni così, ha fatto un allenamento e saltato l’altro. Ho Arthur, Bentancur, McKennie e Rabiot disponibili”.

E ancora sulla classifica deficitaria: “Siamo in ritardo, mancano i risultati che sono quelli che contano. Ti fanno vedere tutto più rosa. Bisogna migliorare per lavorare, sono felice della scelta che ho fatto, c’è da lavorare perché è una squadra non giovane, ma con una squadra di poca esperienza. Non puoi costruirla in un giorno. Ci vuole più tempo. Se siamo più bravi, accorceremo”.

Dispiace che abbiamo meno punti di quelli che potremmo avere. Con tutte le problematiche dei gol che ne facciamo pochi, non possiamo fare 2 punti su 15 a disposizione contro Verona, Udinese, Sassuolo, Empoli e Venezia. Sono veramente pochi. Anche l’aspetto caratteriale va migliorato. La lettura va migliorata. Alti e bassi su partite fatte di un certo livello. Poi magari siamo scivolati dopo buoni primi tempi. Vedi Udine, Venezia. Sassuolo è stato particolare…Su quello bisogna migliorare, è questione solo di tempo”.

Se mi preoccupa la proiezione? Inutile da stare preoccupati, c’è da lavorare. Abbiamo recuperato 6 punti al Napoli, è un aspetto positivo. Su una abbiamo recuperato qualche punto. Gennaio e febbraio sono determinati, per campionato, Coppa Italia e Champions. Concentriamoci sulla partita di domani, molto difficile, e pensiamo a martedì con il Cagliari. Vediamo poi. Magari cambia l’anno, cambia tutto”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie