venerdì, 28 Gennaio 2022

Karl-Heinz Rummenigge: “Bayern Monaco è stato vicino a Dybala e Chiesa”

Condividi

Karl-Heinz Rummenigge, è stato avvicinato dai microfoni di Tuttosport a pochi giorni dall’evento che lo vedrà insignito il prossimo 13 dicembre a Torino del Golden Boy Career Award, uno speciale premio alla doppia carriera di calciatore e di dirigente del Bayern Monaco.

L’ex Inter ha rivelato alcuni retroscena di mercato che riguardano anche la Juventus.

“Chiellini è una persona per bene e preparata: l’ho appurato di persona anni fa quando Giorgio venne a Monaco per curarsi dal medico del Bayern. Personaggi come lui fanno la differenza in campo e possono farla anche come dirigenti. L’importante sarà dare responsabilità a Chiellini, esattamente come ha fatto il Bayern con me. Spesso, purtroppo, i club puntano sugli ex giocatori per far bella figura con i tifosi”.

Sull’altro perno della BBC, Bonucci, Rummenigge no ha dubbi: “Quando un campione è serio e vive per il calcio, può giocare ad alto livello anche dopo i 32-33 anni. Non è più come una volta. Penso a Messi, Ronaldo… Ma anche a Bonucci e Chiellini, capaci di vincere l’Europeo con l’Italia quasi da soli”. ​

Ma a catturare l’attenzione del cronista è stata l’affermazione dell’ex dirigente Bayern, Rummenigge su Paulo Dybala:

Quando Dybala era a Palermo, prima del passaggio alla Juventus, lo valutammo parecchio anche noi. È un talento formidabile, però alterna alti e bassi”.

Ma c’è dell’altro. Il Bayern aveva messo nel mirino anche Chiesa: “Dopo Bonucci e Chiellini, in Nazionale è il mio preferito. Federico è diverso da Ribery e Robben, anche se in qualche strappo un po’ ricorda Arjen. Chiesa ha dribbling e tiro. È vero, al Bayern avevamo pensato a lui quando era alla Fiorentina. Adesso io non sono più dirigente, ma credo che come ali siano a posto”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie