venerdì, 3 Dicembre 2021

Juventus: «Come spenderemo i 400 mln dell’aumento di capitale»

Condividi

La Juventus spiega tra i suoi documenti ufficiali come intende utilizzare i 400 milioni di euro derivanti dell’aumento di capitale dal CdA dei giorni scorsi.

Ne l documento relativo al Fabbisogno finanziario emerge che l’azionista di maggioranza EXOR, holding della famiglia Agnelli-Elkann, ha già versato nelle casse del club bianconero 75 milioni oltre a 5 milioni che serviranno per i costi di servizio.

I restanti 320 milioni verranno spesi così:

“Si evidenzia che i proventi netti dell’Aumento di Capitale saranno destinati, in ordine di priorità, per Euro 145 milioni, a coprire il fabbisogno finanziario complessivo netto del Gruppo per i dodici mesi successivi alla Data del Documento di Registrazione e, per Euro 175 milioni, a contribuire al finanziamento delle azioni previste dal Piano di sviluppo Aggiornato e confermato, che sono attese comportare flussi di cassa in uscita successivamente ai dodici mesi dalla Data del Documento di Registrazione”.

In sostanza, 175 verranno utilizzati per proseguire nel piano di sviluppo del club.

Calcio e Finanza sul proprio portale spiega che i “primi 145 milioni permetteranno alla Juventus anche di operare sul mercato a gennaio”.

La società bianconera ha spiegato che grazie all’aumento di capitale potrà acquistare giocatori a gennaio. Questo perchè l’iniezione di liquidità permetterà al club di rispettare i parametri finanziari (l’indice di liquidità) indicati dalla FIGC per potersi muovere sul mercato:

Per quanto il piano di sviluppo, la Juventus ha l’obbiettivo di “invertire il trend reddituale a livello di margine operativo”, per passare “da un risultato operativo negativo a un risultato operativo positivo nell’esercizio 2023/2024”.

La Juventus ritiene ovviamente fondamentale la qualificazione alle prossime Champion League: “Il posizionamento finale nel Campionato di Serie A tale da consentire la costante partecipazione alle edizioni della UEFA Champions League che si disputeranno sino alla Stagione Sportiva 2023/2024 e la sistematica disputa degli ottavi di finale della UEFA Champions League costituiscono le assunzioni maggiormente rilevanti in termini di contributo al raggiungimento dell’obiettivo di pareggio operativo previsto nell’esercizio 2023/2024”, si legge nelle note del club.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie