venerdì, 3 Dicembre 2021

Guardalinee che annullò gol di Turone sconfessa Rossella Sensi: “Sempre convinto di aver visto bene”

Condividi

Rossella Sensi ha scaldato la vigilia di Juve-Roma, tirando in ballo ancora una volta il gol di Turone annullato alla Roma nella decisiva sfida scudetto del 1981.

Parole della ex presidentessa giallorossa ampiamente smentite dal guardalinee che segnalò la posizione di fuorigioco del romanista.

Il quotidiano “Il Tempo” pochi mesi fa è andato alle origini delle ostilità intervistando Giuliano Sancini, il guardalinee che alzò la bandierina annullando il famoso gol di Turone in Juventus – Roma del 1981.

L’ex fischietto ha raccontato come andò quel controverso episodio, confermando le sensazioni che la rete fosse da invalidare.

Sono sempre stato convinto, e lo sono tutt’ora, di aver visto bene. Anche Bergamo ha sempre sostenuto che avessi avuto ragione ad alzare la bandierina”.

Sancini (ora proprietario di un negozio di articoli sportivi e da regalo a Bologna) non sente di avere sensi di colpa:

Ero un arbitro e lo sono anche ora nonostante non scenda più in campo. Ho fatto ciò che in quel momento ho ritenuto corretto. Molto probabilmente altri miei colleghi non avrebbero alzato la bandierina, fu una decisione da prendere in una frazione di secondo. Fui così sicuro che poi negli spogliatoi l’episodio nemmeno fu argomento di discussione. Il caos venne dopo”.

A corroborare le parole dell’ex fischietto restano inoltre impresse le parole del moviolista per eccellenza Sassi quando nel 2013 durante la puntata del 24 febbraio della trasmissione di Radio Due Rai «Circo Massimo», dinnanzi aMassimo De Luca, ha affermato: «La moviola dimostrò che il gol era irregolare, che Turone era oltre Prandelli (all’epoca difensore della Juve, ndr), poi però a Roma con un marchingegno particolare dimostrarono che invece non era in fuorigioco, il che non era vero».

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie