martedì, 25 Giugno 2024

Marchisio: “Juve, problemi superati”. L’avviso a Chiesa: “Per diventare campioni non bastano le giocate”

Condividi

spot_imgspot_img

Marchisio avverte Chiesa: ‘Ci saranno giorni in cui non tutto andrà così’

L’ex centrocampista bianconero Claudio Marchisio nel corso di un’intervista a TuttoSport ha commentato la situazione in casa della Juventus, che dopo un difficile avvio di stagione, domenica riprende la sua corsa in campionato affrontando la Roma di Mourinho.

“La partenza della Juve è stata complicata, ci sono state assenze importanti e difficoltà sia nel gioco che nei risultati. Ora però sembra che stiano superando i problemi, come hanno dimostrato le gare prima della sosta” ha commentato il Principino, che ha poi aggiunto:

“Nelle due stagioni precedenti al ritorno di Massimiliano Allegri sono state fatte scelte diverse rispetto al suo profilo. Max ha trovato una squadra cambiata rispetto a quella che aveva lasciato. Per questo non è stato semplice ripartire e dico che serve tempo. Il fatto di conoscere l’ambiente e le pressioni che mette, per Allegri è un vantaggio“.

Marchisio ha poi parlato della situazione di Paulo Dybala, in attesa di rinnovo di contratto: “Ha già dimostrato in passato di essere un leader quando era più giovane. Adesso ha più esperienza e sa quanto può dare. L’anno scorso sono arrivate critiche nonostante i due trofei vinti, è un segnale del fatto che la Juventus vuole stare sempre in alto e sia Paulo che i suoi compagni dovranno dimostrare sul campo di essere competitivi e attaccati alla maglia. Il rinnovo speriamo arrivi il prima possibile, anche se per come la vedo io i contratti dovrebbero essere chiusi prima dell’inizio della stagione ha sottolineato.

Un commento anche al talento del momento, Federico Chiesa: “Senza Dybala e Morata è lui a fare la differenza, Chiesa è stato l’unico a dare la scossa alla squadra. Per diventare un campione però non bastano solo le prestazioni in campo, serve anche l’esperienza. Ci saranno momenti in cui le giocate non gli verranno, ma è una strada inevitabile per diventare top player“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie