mercoledì, 27 Ottobre 2021

Superlega, scade l’ultimatum: Ceferin ha tempo fino a mezzanotte per annullare le sanzioni

Condividi

Entro la mezzanotte di oggi il presidente della UEFA, Aleksander Ceferin, è chiamato a dare corso alle disposizioni imposte dal Tribunale di Madrid in merito alla questione Superlega.

Manuel Ruiz de Lara, il giudice che si sta occupando della pratica Superlega ha infatti dato alla UEFA5 giorni di tempo per annunciare l’annullamento delle sanzioni contro i club (Juventus, Real Madrid e Barcellona, ndr)”, dopodiché sarà perseguita legalmente.

A ricordarlo è anche il quotidiano sportivo spagnolo AS: “Il magistrato Ruiz de Lara inviterà la Procura a indagare il presidente UEFA, se oggi non annullerà completamente le sanzioni contro la Super League“.

Continua: “Il presidente UEFA è a poche ore dall’accusa di un presunto reato di disobbedienza, visto che non ha ancora ottemperato all’ordinanza del Tribunale di annullare le sanzioni contro i club fondatori della Super League e averlo reso noto pubblicamente sul suo sito web, così come il giudice gli ha ordinato“.

“Secondo le fonti consultate da AS – prosegue il quotidiano spagnolo -, la giustizia si attiverà contro Ceferin se insisterà a non rispettare le richieste del giudice. A mezzanotte di oggi scade il termine di 5 giorni che il magistrato titolare del 17° Tribunale di Madrid gli ha imposto per ottemperare all’ordinanza dello scorso 20 aprile”.

“In altre parole, il giudice chiede l’annullamento totale di tutti i procedimenti sanzionatori e non solo la loro arbitraria sospensione. Per questo sta per trasferire il fascicolo alla Procura della Repubblica per accusare Ceferin di ribellione e disobbedienza una volta scaduto il termine per lui di revocare le sintesi disciplinari alle quali la UEFA ha dato corso”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie