mercoledì, 27 Ottobre 2021

Ravezzani demolisce Adani: “Perché denunci di essere stato perseguitato solo ora?”

Condividi

Non sono piaciute a Fabio Ravezzani, le parole di Lele Adani, che da oggi sarà su Rai2 a 90esimo minuto.

Queste le dichiarazioni dell’ex interista (ai microfoni di Repubblica)  che hanno scatenato l’indignazione del direttore di Telelombardia:

Io non ho mai cercato consensi, ho sempre cercato di essere interessante e credibile. E la Rai va in questa direzione, con un grande rispetto per l’opinione libera”, ha detto Adani.

“Se parli per avere consensi la gente lo capisce e ti abbandona. La Rai ha un valore incredibile, perché è di tutti. Perché è finita con Sky? Non dovete chiederlo a me. Ma non è un problema, mi hanno scritto in tantissimi, ho tanti amici lì, tecnici, persone in redazione, ragazzi che incroci nei corridoi. Sky mi ha permesso per anni di raccontare il calcio, ore è tempo di farlo in Rai”.

Il giornalista di TeleLombardia su twitter critica aspramente l’intervento di Adani:

Io tutti questi martiri del libero pensiero che per anni sono stati protagonisti sulle emittenti dei più grandi broadcaster non li capisco. Soprattutto non capisco perché denuncino di essere stati perseguitati solo dopo che gli hanno gentilmente tolto microfono (e stipendio)”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie