mercoledì, 27 Ottobre 2021

Allegri annuncia: “Ci saranno dei cambi. Rabiot out, giocano Perin e Bonucci. Calo fisico? Assolutamente non è una roba da tirare fuori”

Condividi

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri presenta in conferenza stampa la sfida con la Sampdoria.

Ci saranno dei cambi, giochiamo ogni 3 giorni. Ci sono da recuperare energie, ci sono giocatori con 6-7 partite di fila”, le prime parole del Mister.

Poi l’annuncio: “Rabiot non convocato, un colpo alla caviglia e domani non c’è. Dybala Non so se riposerà”, mentre Chiesa “sta bene. Stanno tutti bene. Può giocare a destra e sinistra, vediamo domani dove metterlo. Magari possiamo cambiare a partita in corsa”.

Le favorite? “Su Juve-Milan sono stato sincero, poteva darci la mazzata finale e ci ha tenuto vivi. Ha ragione Sacchi che l’Inter e il Milan e il Napoli siano le favorite. Giusto così. Siamo in ritardo di classifica, persi molto punti e dobbiamo fare il nostro percorso senza guardare la classifica”.

“Abbiamo vinto lo scontro salvezza, domani a parità di punteggio con la Samp. Poi vediamo alla sosta di novembre dove siamo. Inter, Milan e Napoli favorite”. 

“Sembra un’altra Juve? Abbiamo tirato 25 volte in porta a La Spezia, nel primo tempo abbiamo fatto tanto. Locatelli sta facendo bene ma non scordiamoci che arriva dal Sassuolo dove gli obiettivi sono diversi e giocare Sassuolo-Milan è diverso da giocarla con la maglia della Juve”.

A chi contesta ad Allegri un calo fisico, il mister risponde così: “Assolutamente non è una roba da tirare fuori. Non è un problema fisico. Col Milan sbagliato tanti palloni gratuiti, se sbagli tecnicamente succede che gli altri prendano forza. La squadra poi può difendere, non si può tenere il pallone sempre. Altrimenti non metterei neanche il portiere, ma un attaccante in più. Difendere fa parte di una partita di calcio. Saper difendere è un’altra roba. Se è compatta, la squadra difende bene”.

Cosa Manca?  “I risultati, che è la base. Quando vinci lavori con spensieratezza, sale autostima, prendi fiducia. Abbiamo una settimana importante.

Va scalata la classifica. La condizione migliorerà. Ci vuole un po’ di calma. Abbiamo perso punti per strada, sette da situazione di vantaggio e non deve capitare”. 

Ancora sulla formazione che scenderà in campo domani: “Gioca Perin. Bonucci titolare. La prossima ve ne do tre! Bonucci? Giocatore importante. Dite che gli ho tolto la fascia di capitano, non deve più giocare? Ha tantissime partite nella Juve, è un giocatore importante. Quando sta bene, gioca. Mi dice che è stanco, poi quando si avvicina la partita mi dice che sta bene. Poi gioca in Nazionale”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie