Sconcerti bacchetta Mancini: “Giudizio inopportuno su Kean”

628

Mario Sconcerti nel suo editoriale per CalcioMercato ha commentato le prestazioni dell’attaccante della Juventus e della Nazionale Italiana, Moise Kean. Un giocatore apprezzato dal giornalista, che ha dichiarato:

“Non sottovaluterei il ritorno di Moise Kean, che a me sembra uno splendido giocatore. Non conosco la sua professionalità. Mi sono meravigliato anzi di sentir dire a Mancini “ora metta la testa a posto”. È un giudizio inopportuno su un suo giocatore, non dovuto, soprattutto se fatto in pubblico“.

Kean ha ancora 21 anni e già cose importanti alle spalle, non è solo arrivato in ritardo agli allenamenti. Ha esordito in A e in Champions quando non aveva ancora 17 anni, prima di lui, della sua età non l’aveva fatto nessuno. Dopo la Juve è andato a giocare, e segnare, al PSG e poi all’Everton. Grandi squadre, grandi piazze”.

“È un attaccante di fisico e qualità, uno dei migliori in Europa alla sua età. Non ha grande senso tattico, è istintivo, ma ha scatto e potenza. Se ha tendenza a buttarsi via, ci riuscirà. Se tiene al calcio diventerà un giocatore molto importante ha concluso.