Papere Szczesny, Balzarini: “Due errori pesanti, ma non è il caso di massacrarlo”

328

La prima uscita della stagione della Juventus-bis di Massimiliano Allegri ha lasciato molta delusione tra i bianconeri, che hanno portato a casa solo un pareggio 2-2 contro l’Udinese, che è riuscita a riacciuffare la Juve avanti di 2 reti all’intervallo.
Un risultato gran parte determinato dal portiere Szczesny, protagonista di due errori che sono costati cari.

A parlare delle responsabilità del portiere bianconero, il giornalista di SportMediaset, Gianni Balzarini, che ai microfoni di Radio Bianconera ha commentato:

Due errori pesanti di Szczesny, anche se non è il caso di massacrarlo. Ho letto dei commenti assurdi sul suo profilo Instagram, facendo così non lo si aiuta. Adesso c’è un allenatore che dovrà prendere in mano la situazione. Lui sarà il primo a non aver dormito stanotte, certi errori con la maglia della Juve hanno un peso enorme. Non ha senso infierire, il giocatore va recuperato moralmente. Poi ci sono stati altri errori di mira in zona gol. La Juve poteva chiuderla sul 2-1, ma analizzando la prestazione nel suo insieme la Juve l’aveva ripresa dopo un momento di sbandamento”, ha evidenziato Balzarini.

In merito a Cristiano Ronaldo, partito dalla panchina, Balzarini si è mostrato scettico sulle motivazioni della scelta: “È inutile che raccontino che è una scelta tecnica, io ci credo poco. Allegri l’ha spiegata con la ricerca di un attaccante che desse più profondità, ma si sa benissimo cosa comporta l’esclusione di un giocatore così quando non ha problemi fisici. Il messaggio che vuole dare la Juve quest’anno è che non c’è più differenza tra la gestione di CR7 e quella degli altri giocatori“.