Tortu passa la palla: “Alle Olimpiadi ho vinto di corto muso, ora tocca ad Allegri!”

132

Il 23enne Filippo Tortu è stato uno dei protagonisti del trionfo dell’estate italiana alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Una medaglia d’oro conquistata insieme a Marcell Jacobs, Fausto Desalu e Lorenzo Patta nella staffetta 4×100, che ha regalato grandi emozioni.

“È la cosa più bella che uno sportivo possa raggiungere. Sono stato travolto da un fiume in piena di emozioni. Un sogno che è diventato realtà ha commentato il giovane a seguito dell’emozionante gara olimpica.

“La prima cosa che ho pensato? Non è possibile che sia successo davvero – ha commentato Tortu a CalcioMercato. Non volevo crederci, poi quando l’ho visto scritto sul maxischermo dello stadio mi è esplosa una bomba di emozioni nel cuore, mi sentivo in cima al mondo“.

Tortu ha poi commentato il fotomontaggio in cui Chiellini tratteneva un avversario, che nelle ore successive alla vittoria olimpica è diventata un tormentone sui social.

“L’ho anche pubblicato su Instagram, mi ha fatto troppo ridere e poi so che Giorgio mi ha seguito durante le mie gare quindi in un certo senso so che col pensiero l’ha trattenuto davvero!”.

Ora testa alla Juve? Sempre testa alla Juve – ha risposto Tortu. Alle Olimpiadi ho fatto una vittoria di corto muso, quindi ora tocca ad Allegri!”.

Alla domanda su chi potrebbe scegliere tra i bianconeri per un’ipotetica staffetta, Tortu ha risposto: “Vorrei tre Cuadrado. Se non è possibile allora scelgo lui, Chiesa e Chiellini“.