Serie A, si è dimesso l’arbitro Calvarese

856

Gianpaolo Calvarese non è più un arbitro di serie A.

Il fischietto 45enne si è dimesso dall’Aia per ragioni legate a un’attività imprenditoriale di famiglia, che produce integratori sportivi.

Calvarese ha preso questa decisione per l’impossibilità, per evidente conflitto di interessi, di allargare il mercato della sua attività alla Serie A e alla Serie B.

Il fischietto della sezione di Teramo, era anche finito nell’occhio del ciclone dallo scorso maggio per la contestatissima direzione di gara di Juventus-Inter ha deciso dunque dopo 157 partite dirette nel massimo campionato, di lasciare.

Ora Rocchi ha a disposizione un ventaglio di 48 arbitri, anziché di 51 dopo le squalifiche di La Penna e Pasqua.