Sconcerti: “La Juve vuole Locatelli con tanta insistenza non per sistemare il centrocampo, ma per cambiare gioco”

579

Il giornalista Mario Sconcerti sulla sua rubrica su calciomercato.com ha parlato della trattativa tra il Sassuolo e la Juventus per permettere di portare a Torino Manuel Locatelli.

Il commento di Sconcerti per una delle trattative più interessanti di questa finestra estiva di mercato: Se la Juve vuole Locatelli con tanta insistenza non è per sistemare il centrocampo, ma per cambiare gioco“.

Locatelli è una gran bella mezzala, ma non è un regista – prosegue il giornalista-. Può giocare regista, ma essenzialmente resta un mediano di posizione che sa organizzare il gioco di fianco all’altro mediano stabile a dieci-venti metri da lui. Non è uno da mettere in mezzo a due interni. Può farlo, ma non è la sua dote migliore. In sostanza non risolverebbe l’asimmetria di un centrocampo con Bentancur e Rabiot, ma può essere l’ideale in un 4-2-3-1 vero, con Kulusevski che si abbassa un po’ dalla linea di attacco e va a chiudere il triangolo con i due mediani”.

Prosegue: “Dico Kulusevski perché è un giocatore che ad Allegri piace molto, ma possono farlo anche Rabiot, McKennie o Dybala, dipende dal tipo di avversari. Locatelli deve fare coppia con Bentancur, in due coprono la metà campo. Sulla stessa linea, flessibili, Cuadrado e Alex Sandro. Questo sarebbe un vantaggio importante anche per Kulusevski che lascerebbe la fascia e potrebbe entrare più a lungo nel gioco, cosa di cui ha bisogno per usare meglio tutte le doti che ha”.