Inchiesta su Allegri, Paniz: “Appena la Juve si rimette in carreggiata, arriva l’attacco”

302

Ai microfoni di Radio Bianconera l’avvocato Maurizio Paniz, ha commentato lo scoop del quotidiano La Verità che ha pubblicato la notizia delle indagini che vedono coinvolto Massimiliano Allegri, a causa di attività legate alle scommesse.

“Non mi sorprende il tempismo, siamo abituati. Appena la Juve si rimette in carreggiata dopo un momento di sbandamento arriva l’attacco – ha commentato l’avvocato tifoso juventino -. Sono comunque tranquillo e per nulla sorpreso“.

Paniz ha aggiunto: “Una risposta legale della Juventus? Io sono dell’idea che più si tace e meglio è, quando si ha a che fare con la giustizia parlare può essere controproducente. Poi quando ci saranno le indagini e verrà fuori un nulla di fatto allora si darà una risposta“.

Paniz ha poi commentato la situazione di Ronaldo: “Il problema di Cristiano Ronaldo non è Allegri che è intelligente e sa che se ha un grande giocatore deve utilizzarlo al meglio. CR7 ha un contratto sostanzioso e l’Italia ha una tassazione favorevole, quindi non è facile per lui trovare una destinazione. Inoltre CR7 ha avuto un effetto benefico per la squadra dal punto di vista imprenditoriale ed economico. Io penso sia probabile che rimanga, ma se ci saranno opportunità diverse allora bisogna dirgli grazie e andare avanti“.