Benatia: “Allegri un vincente, si critica il gioco ma alla fine conta quello che si vince. Spero che Pjanic torni”

48

Nel corso di un’intervista a TuttoSport l’ex difensore bianconero Medhi Benatia ha anche commentato il ritorno di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus. Un ritorno gradito per Benatia che ha speso parole di stima per il tecnico toscano:

“Non sono stupito. Conosco l’allenatore e la persona, è un appassionato e malato di calcio. Dopo due anni che non lavora avrà una voglia matta di ricominciare e di rimettersi in gioco. Del resto, chi poteva arrivare alla Juve? Allegri o Zidane. Non vedevo altre alternative”.

“So che Allegri era stato contattato dal Real Madrid, ha proseguito Benatia che ha poi aggiunto: “ma lui ha fatto una scelta di cuore. Alla Juve è stato un vincente: la gente può anche criticare il gioco, ma alla fine conta quello che si vince. L’Inter di Conte ha giocato bene? No, però ha conquistato lo scudetto. E Allegri questo concetto lo ha capito meglio e prima di tutti“.

Benatia ha poi commentato il rapporto tra l’ex bianconero Miralem Pjanic e Massimiliano Allegri: Pjanic considera Allegri un padre putativo. Ci sentiamo spesso e proprio l’altro giorno l’ho preso in giro dicendogli “Mire, hai sentito il tuo papà?”. Pjanic è stato un fenomeno con Allegri, è l’allenatore che più ha saputo esaltare le sue qualità”.

Pjanic ama la Juve e la Juve ama lui. Spero che possa tornare in bianconero”, ha dichiarato Benatia.