Bosco: “Non ce la vedo l’Atalanta a perdere contro il Milan. E poi ballano 5 milioni di euro…”

279

Il giornalista Andrea Bosco ai microfoni di Radio Bianconera ha commentato la recente sfida JuventusInter, conclusasi con la vittoria dei bianconeri per 3-2 contro i nerazzurri.

Una vittoria oscurata dalle polemiche sulla direzione arbitrale di Gianpaolo Calvarese, caratterizzata da numerosi episodi arbitrali discutibili da ambo le parti, che hanno monopolizzato il dibattito intorno al match.

“Vincere fa sempre piacere, vincere tra le polemiche è una costante e quindi non mi preoccuperei più di tanto”, ha affermato Bosco, che ha poi aggiunto: “Se fossi in Rizzoli, mi preoccuperei però della forma dei suoi arbitri, tra Calvarese e Abisso ne hanno combinate di tutti i colori. Per me i tre rigori concessi da Calvarese non c’erano, nessuno dei tre. L’espulsione di Bentancur è surreale“.

Il giornalista ha poi aggiunto: “La vittoria ha dato sollievo perché la squadra continua a faticare, vive solo sugli spunti dei singoli. La Juventus, per la stagione orribile che ha disputato, non meriterebbe di giocarsi la Champions, ma adesso chi rischia di più è il Milan, pur avendo un punto in più”.

Non ce la vedo l’Atalanta a perdere in casa contro il Milan”, ha continuato Bosco. “Sarebbe importante per la Juventus vincere la Coppa Italia, perché questo innescherebbe la rabbia e la voglia di rivincita dell’Atalanta. Poi, comunque, arrivare seconda per l’Atalantaballano 5 milioni di euro, per un club come quello orobico sono tanti, ha concluso Bosco.