Zhang atteso a Milano a fine aprile per chiarire almeno 5 nodi da cui dipende il futuro dell’Inter. Gazzetta: “C’è un anomalia”

1521

La Gazzetta dello Sport rivela che il presidente dell’Inter Zhang è atteso a Milano verso fine aprile per chiarire almeno 5 scenari da cui dipenderà il futuro dell’Inter di Antonio Conte.

L’effetto della pandemia e le note difficoltà del gruppo Suning, impongono a Zhang di rispondere sulla questione finanziaria, stadio, main sponsor, progetto sportivo e Antonio Conte.

La risposta più importante dovrà arrivare dalla questione finanziaria, dove si attende un partner che immetta liquidità: “Un finanziamento permetterà di far fronte alle necessità più impellenti, ma resta da capire se poi al resto penserà un socio di minoranza, che rileverebbe le quote attualmente in mano a Lion Rock (31,05%), o la stessa Suning, confidando sull’annunciata ripresa boom in Cina e sulla possibilità che il governo centrale di Pechino riveda almeno in parte le direttive contro gli investimenti all’estero in settori ritenuti non strategici”, riferisce la Gazzetta dello Sport.

C’è una certezza: “Prima o poi servirà una ricapitalizzazione, perché, – riferisce ancora Gazzetta – la sostanza è che il gruppo Inter è sotto patrimonializzato e necessita appunto di iniezione di liquidità da parte dei soci, anche alla luce delle spese per la stagione successiva”.

Gazzetta lancia però l’allarme: “Resta l’anomalia – lo insegnano le stesse cessioni nerazzurre da Moratti a Thohir e poi dal tycoon indonesiano ai cinesi – di un socio di minoranza che investe centinaia di milioni per non avere le leve del comando”.